Qualsiasi organizzazione, che abbia applicato un sistema di gestione ed operi nei settori di competenza dell’IGQ, può accedere alla certificazione.
Passare con il puntatore sulle varie fasi dell’iter per una loro breve descrizione.

La domanda di certificazione va redatta sull’apposita domanda cui vanno aggiunti i seguenti documenti:

  • copia del certificato della Camera di Commercio (o equivalente)
  • il Manuale del sistema di gestione (se il manuale non è ancora disponibile l’IGQ accetta la domanda, ma resta in attesa che il Manuale stesso venga inviato prima di iniziare qualunque attività)
  • lettera di accettazione delle condizioni economiche (offerta o tariffario) ed accettazione del regolamento

L’IGQ risponde immediatamente accettando la domanda.

È il primo passo verso la certificazione. È compito del valutatore team leader condurre tutte le fasi della verifica ispettiva: esame dei documenti, fase 1 e fase 2.

L’incontro tecnico (fase 1 della verifica di certificazione) avviene in generale presso la sede dell’azienda. Ne è incaricato sempre un ispettore che per prima cosa illustra al responsabile del sistema aziendale, al titolare se desidera partecipare, al consulente, se ve ne è uno, il rapporto di esame documentale redatto dall’IGQ. L’ispettore espone le osservazioni fatte sulla documentazione, chiarisce ogni dubbio e chiede i chiarimenti del caso ai responsabili aziendali ad e al consulente.
Questa è l’occasione per verificare che la domanda di certificazione sia completa e richiede l’eventuale completamento di documentazione. L’incontro tecnico è inoltre un momento di incontro e conoscenza tra azienda ed ente di certificazione. Può in molti casi essere l’occasione per effettuare una breve visita ai reparti, nel corso di essa potranno essere risolte alcune perplessità circa la certificazione e l’ispettore chiarirà i dubbi che possono essere rimasti.
Se alla fine dell’incontro dovessero sussistere ancora delle non conformità di tipo documentale l’azienda dovrà rimuoverle prima che l’iter di certificazione prosegua.
In ogni caso, alla fine dell’incontro, si definisce un calendario di lavoro e si pianifica a grandi linee la data per la fese 2 della verifica di certificazione.

Uno o più ispettori, in funzione delle dimensioni dell’azienda, sono invitati in azienda per condurre la fase 2 della verifica. Essi verificano ogni dettaglio applicativo del sistema di gestione ed alla fine della loro ispezione riferiscono alla direzione aziendale le loro osservazioni.
Redigono quindi un dettagliato rapporto di verifica ispettiva che viene inviato all’IGQ.

Ogni rapporto ricevuto dagli ispettori viene riesaminato presso la sede IGQ dal responsabile dello schema certificativo e, se non sussistono non conformità tali da sospendere l’iter di certificazione, il rapporto è inviato alla Commissione di certificazione per la delibera.

La Commissione di certificazione (una per ogni schema certificativo), controlla l’attività svolta dai valutatori e dallo staff. Emette quindi un parere tecnico motivato che può essere positivo o negativo. Nel primo caso l’iter prosegue, nel secondo caso esso è sospeso fino anche l’azienda non ha fornito le evidenze richieste.

Il Comitato Scientifico, tramite un proprio membro in ogni Commissione di certificazione, assicura che le deliberazioni vengano prese salvaguardando l’imparzialità.

Il Direttore firma ed emette il certificato, che viene inviato all’azienda assieme al rapporto completo di verifica ispettiva, al marchio di certificazione ed al certificato IQNet di validità internazionale.

Hai bisogno di informazioni?

Mettiti in contatto con noi, ti aiuteremo il prima possibile.

Contattaci
02 6610 1348